Officinema 2012 • 14 agosto

Posted by admin on lug 29, 2011 in primo piano, Senza categoria | 10 comments

Officinema 2012 • 14 agosto

“Lungo la granulosa pellicola o il digitale nastro si nascondo umori e sensazioni che solo il cinema può trasferire. Quando queste emozioni sono racchiuse in pillole, healing la magia del cinema riesce ad affascinare ancor di più chi sta dall’altra parte dello schermo. Il corto diventa un’attrattiva unica e incommensurabile, read more che trova nell’uomo la forza di raccontare, site testimoniare e affermare. Tutto questo se legato al fascino dell’identità può dar vita ad una vera serie di capolavori, e per questo che per il quarto anno gli organizzatori,  l’Associazione LiberaMente, di concerto con il Festival del Cinema Indipendente di Foggia, hanno ribadito la scommessa con il cinema e con l’immenso mondo del cortometraggio. Officinema  è un volano per far gustare l’essenza del cinema in pillole creando attenzione e valorizzando l’immenso patrimonio del territorio”.

Il chiaroscuro dei vicoli, i paesaggi sconfinati e le calde sere agostane faranno da cornice ad uno degli eventi più attesi del territorio. Officinema nasce proprio dalla sinergia del mondo del cinema con LiberaMente: la giovane associazione, dopo aver messo a disposizione la propria logistica per la realizzazione di film come “Io non ho paura” di Gabriele Salvadores o cortometraggi come “Respiri sospesi e terre lontane” di Umberto Rinaldi, ha deciso di intraprendere la creativa impresa di metter in piedi un festival capace di saper coniugare l’amore per il territorio e la passione per l’arte del cortometraggio. Oggi Officinema è uno dei festival più ambiti nel panorama nazionale ottenendo anche il plauso di registi provenienti da Spagna, Polonia e Inghilterra. Tanti gli ospiti che hanno contribuito a donare prestigio alla kermesse degli scorsi anni. In modo particolare hanno ricevuto il premio alla carriera Officinema: Sperandeo, Placido, Dionisio, Rispo, Sindoni, Opinato, Porfido, Tordiglione.

Tra le iniziative intraprese da Officinema c’è anche la nascita di una “Film Commission” nata per dare risposte concrete alle produzioni cinematografiche che hanno scelto la piccola realtà di Rocchetta Sant’Antonio e dei Monti Dauni come set, e che hanno la necessità di avere supporti sul territorio; in pratica, la “Film Commission” ha il compito agevolare la possibilità di effettuare riprese nei paesi, e offre numerosi servizi utili alla realizzazione di una pellicola cinematografica.

 

QUEST’ANNO PER LA QUINTA EDIZIONE OFFICINEMA APRE LE PORTE ALLA COOPERAZIONE. Nasce difatti GARGAUNIA un’associazione che raccoglie i quattro festival del territorio di Capitanata dedicati al mondo del Cortometraggio.  Il cartellone è completato da una nutrita serie di cortometraggi. Si tratta, in particolare, delle opere premiate nelle rassegne specializzate gemellate con il festival foggiano e appartenenti A Gargaunia (Bovino Independent Short Film Festival, Corto e Cultura di Manfredonia, Officinema di Rocchetta Sant’Antonio e Provo Corto di San Giovanni Rotondo)

L’EDIZIONE 2012 si terrà il 14 agosto in Piazza Maria Teresa Di Lascia

LE ISCRIZIONI SONO APERTE FINO AL 9 agosto 2012

 

EDIZIONE 2010

Nell’ edizione 2010, la vittoria del festiva è andata al romano Giuseppe Pizzo, con il film del 2010 “La Vita Accanto”: un meritato primo posto condiviso dall’intera giuria, che ha voluto premiare Pizzo per l’originale modo di portare sul grande schermo tematiche particolari, come il controllo della camorra. Il mediometraggio, infatti, narra di Angelo, un bambino di dodici anni, che accompagna lo spettatore per le strade di una terra martoriata dal crimine. Alcune scene sono state girate nei comuni di Marcianise, Scampia e altre aree note alle cronache nazionali per quotidiani casi di criminalità.

Un meritatissimo secondo posto è andato ad Umberto Rinadi, giovane regista beneventano, che ha realizzato una pillola di pellicola molto incisiva, che ha come tema la sicurezza sul lavoro:   “Il mio papà è un supereroe!”, è il titolo del cortometraggio di Rinaldi, che ha rapito sin da subito l’attenzione della giuria e del pubblico. Nel brevissimo corto, così, si narra del piccolo Marco, che, in attesa della madre a casa di amici, incontra Vincenzo, un bimbo più piccolo di lui che gioca con dei supereroi; Marco, confida al piccolo Vincenzo di avere un padre supereroe in grado di scalare palazzi come l’uomo ragno, volare e lanciare palle di fuoco, tutte attività che il padre compie durante la sua attività di lavoro (utilizzo del flex, delle impalcature, della grù per o spostamento dei pesi ecc)  e che la fantasia di un bambino assimila alle gesta di un supereroe. La leggerezza però con cui le stesse vengono compiute, però, porta ad un finale amaro. Il cortometraggio di Rinaldi, quest’anno, sarà ospitato anche nell’ambito della rassegna gemella di Corto e Cultura, che si terrà a Manfredonia a fine mese.

Officinema inoltre è gemellata con altri tre concorsi tra cui uno del beneventano, uno bolognese e il Bovino Independent Short Film Festival.

Officinema è anche uno strumento di produzione: ogni anno, difatti, lo staff prepara dei lavori fuori concorso come quello presentato l’anno scorso di grande impatto emotivo, proiettato per la chiusura della serata, caratterizzato da un cortodocumentario sul terremoto del Vulture del 1930, con inedite immagini dell’Istituto Luce.

EDIZIONE 2011

L’edizione 2011, che si è tenuta il 19 agosto, e ha previsto una serie di novità importanti: nel bellissimo scenario di piazza Maria Teresa Di Lascia, sul sagrato della seicentesca chiesa della Maddalena, sono stati proiettati, infatti, corti di grande livello emotivo e qualitativo con un occhio anche al territorio; inoltre, è stato realizzato un documentario sull’esperienza Rai del 1977, che girò per circa un anno nei centri dei Monti Dauni per raccontare la vita dei paesi del sud.

 

 

 

 

Submit a Comment

plavix online,buy motilium- purchase cipro priligy cheap